La percezione fisica di sentire sotto di sé qualcosa di bello e importante, il piacere di far scivolare le dita sui rilievi e le texture del panello.
Aveva ragione Saint Euxepery:
L’essenziale è (quasi) invisibile agli occhi.”